news

#fridaysforfuture

 

 

 

Partecipazione e supporto al movimento internazionale dei giovani studenti per il Clima

AI REGIONALI

AI CIRCOLI

Oggi la sfida del Clima è la più ampia, globale e importante che abbiamo davanti. Servono strategie coordinate tra i diversi Paesi per rispettare gli impegni presi, a partire dall’Accordo di Parigi, e per mettere in campo politiche adeguate allo scenario che il cambiamento climatico ci impone già oggi.

E perché i Governi si attivino serviamo noi, con una spinta sempre più pressante e incisiva dal basso.

 

Diverse sono le azioni messe in campo in questi anni dalla nostra associazione e altre ne svilupperemo nei prossimi mesi, sulle quali avrete presto aggiornamenti.

 

Da soli non si può, ed è quindi importante intercettare, unirci e contribuire alla nascita di un movimento il più ampio e trasversale possibile che porti sempre più persone a chiedere ai Governi un impegno serio e tangibile.

 

In particolare vi scriviamo alla luce delle iniziative organizzate nell'ambito del movimento #fridaysforfuture, nati dalla protesta/sciopero di Greta a Stoccolma in occasione della COP24 e che in queste settimane sta prendendo sempre più piede in tantissime piazze del mondo, anche italiane. 

Il sito internazionale 

 

La piattaforma italianaGli eventi dei #fridaysforfuture sono manifestazioni ed eventi no logo, organizzati in maniera trasversale e dal basso, che vedono come protagonisti gli studenti delle scuole superiori, ma coinvolgono anche quelli delle scuole medie, fino ai più piccoli.

 

Anche nei nostri circoli è quindi importante che in prima linea ci siano loro. Dobbiamo coinvolgere i soci più giovani, invitandoli a entrare in rete con gli altri studenti delle scuole e delle università che frequentano e aderendo alle iniziative che già ci sono o lavorando per farle partire.

 

 

Anche come circoli è importante intercettare questo movimento, confrontandoci con chi lo sta portando avanti, mettendo a disposizione la nostra azione associativa e la nostra esperienza. Alcuni già lo stanno facendo, come il circolo di Pisa o Legambiente Lazio con alcune iniziative a cui hanno partecipato o che hanno promosso direttamente in coordinamento con gli studenti di #fridaysforfuture.

 

Vi invitiamo quindi a chiamare a raccolta fin da subito tutti i giovani legambientini e invitarli a mettersi in rete con i referenti locali laddove le iniziative sono già partite (vedi Roma, Pisa, Bari, Bergamo e altre città) ma, anche laddove non si è mosso nulla, a mettersi in contatto con gli studenti per farle partire.

Importante! Tutte le iniziative di queste settimane confluiranno in una grande sciopero previsto per il prossimo 15 marzo, il GLOBAL STRIKE FOR FUTURE, evento a cui vi invitiamo fin da subito ad aderire e partecipare in modo da essere in tanti e ben visibili. 

 

Firma l'appello 

Chiudiamo chiedendovi di comunicare via mail a Katiuscia (k.eroe@legambiente.it – cell. 3480074830) le azioni che metterete in campo su questo fronte, eventuali adesioni di piazza e cosa state facendo in vista del prossimo 15 marzo. Per qualsiasi informazione, dubbio o confronto non esitate a chiamarci.

 

A presto,

 

Giorgio Zampetti, Direttore generale Legambiente

 

Katiuscia Eroe, Responsabile energia

Comunicato Stampa - Il Sindaco di Fucecchio Spinelli portavoce delle doppiette

Firenze, 4 gennaio 2019                                                                              

Comunicato Stampa

  

IL SINDACO DI FUCECCHIO PORTAVOCE DELLE DOPPIETTE!

Il Sindaco di Fucecchio che fa un appello contro un’ordinanza del Consiglio di Stato che riduce il periodo di caccia a certe specie di uccelli, tra le quali alcune in pericolo di estinzione, dà la misura di come la crisi ambientale sia affrontata da alcuni soggetti che ricoprono cariche istituzionali. Dopo l’assessore regionale Remaschi che, invece di difendere l’interesse generale in tema di tutela della fauna, patrimonio indisponibile dello Stato, aveva emanato un atto “contra legem” oggi censurato dal Consiglio di Stato, adesso anche il sindaco Spinelli sposa con disinvoltura un interesse di parte, quello dei soli cacciatori, cercando di ammantare il suo posizionamento come difesa di un diritto inalienabile.

Spinelli agisce dichiaratamente in nome e per conto del mondo venatorio, “calpestato” a suo dire ingiustamente nel dover rinunciare a quindici giorni di caccia. Vale la pena qui ricordare al Sindaco che stiamo parlando di un diritto assai particolare, che lo Stato regola non a caso per CONCESSIONE. I cacciatori, in altri termini, “possono” prelevare privatamente dei beni pubblici, così come avviene per le derivazioni d’acqua o per l’estrazione d’inerti da una cava. Dato che si tratta di diritti legittimi nei limiti della concessione prevista dalla legge, ma certamente privati, è giusto che siano i portatori degli interessi particolari a difenderli, se lo ritengono opportuno. Quel che certamente è inopportuno è che a ergersi a loro avvocato difensore, in una causa già persa, sia un Sindaco, titolare supremo dell’interesse generale di un territorio e di tutta una comunità.

Ma il Sindaco di Fucecchio si è spinto anche oltre. Ha richiesto un periodo di caccia più lungo nella ZPS, cioè in un territorio che in base alla legge dovrebbe avere una protezione della natura maggiore rispetto al restante territorio. Anche qui, vorremmo ricordare a Spinelli che l’acronimo ZPS significa Zona di Protezione Speciale, non Zona Per Sparare!

Ora, un amministratore che ha dimostrato tanta parzialità, attualmente presiede il Tavolo di confronto sul Sistema delle Riserve naturali del Padule di Fucecchio e del Lago di Sibolla, composto da enti pubblici, associazioni agricole, venatorie, dei proprietari e ambientaliste e istituito dalla Giunta Regionale per tutelare più efficacemente la biodiversità di questo territorio unico in Italia.

Per concludere, ci sarà quindi permesso di palesare più di un dubbio sull’opportunità di mantenere alla carica di Presidente di detto Tavolo una figura istituzionale tanto schierata. Un Presidente di un organo così trasversale dovrebbe, infatti, tenere in massima considerazione la tutela delle posizioni e delle sensibilità di ogni sua componente. Quel che si dice una figura di garanzia.

 

Ufficio Stampa di Legambiente Toscana

Tel. 055.6810330  -  ufficiostampa@legambientetoscana.it

"Semi di rinascita"

Serata benefit - progetto "semi di rinascita" 3 Agosto 2018 -Melos

via dei macelli 11- Pistoia.

concerto poetico di Jacopo Belli e 101 sensi e gli amici di Vicofaro.

ore 21:30-

ingresso libero.

Sara' una serata-benefit dove chiederemo delle offerte libere ai partecipanti per far chiudere il bilancio del progetto- semi di rinascita- del 2018,il progetto di teatro fisico elementi di performativita' e musica dal vivo che abbiamo in attivo al cc. di Pistoia.

Quest' anno purtroppo nonostante quanto  promesso non e'mai  arrivato il sostegno da parte dell'amministrazione a livello di contributo e cofinanziamento e stiamo cercando di far quadrare i conti, non e' facile ,quindi  chiederemmo il vostro coinvolgimento nell'aiutarci a diffondere la cosa il piu' possibile per non dover utilizzare fondi nostri per chiudere in pareggio.

Il progetto beneficia di un sostegno al 50 per cento di Fondazione CRPT.

Un caro saluto!

Jacopo Belli-3351616648-j.belli@hotmail.it

 

Iniziative sulla Montagna pistoiese, estate 2018

Cari amici,  le due iniziative di cui in allegato, su cui è impegnato il Circolo di Legambiente di Pistoia in collaborazione con l’’Associazione TRANSAPP e diversi altri soggetti dei versanti emiliani e toscani, rientra tra le azioni di difesa e valorizzazione del territorio transappenninico.   La “CAMMINATA PER LA PACE “ Montesole- S.Anna di Stazzema, attraversando e sostando  sui tracciati di guerra della Linea Gotica per  congiungere i luoghi simbolo dei più atroci delitti umani, è la continuazione di un rapporto permanente di conoscenza, dialogo, ricerca, memoria, tra persone impegnate ad affermare le ragioni della Pace nel mondo e nei territori di oggi.  “IL CINEMA RITORNA”, con la decisiva collaborazione della Cineteca di Bologna, l’impegno di un gruppo giovanile della Montagna pistoiese, la disponibilità di diverse istituzioni  pubbliche e private del territorio, realizza una serie di eventi di alta qualità e suggestione, mirati a rafforzare il progetto di di ridare un cinema alla  montagna.   Vi preghiamo contribuire alla diffusione e fare riferimento ai programmi per potere cogliere le diverse e sempre libere e gratuite opportunità di partecipazione. Un cordiale saluto   Legambiente Pistoia  Il Presidente Antonio Sessa   PER INFO: Eriberto Melloni, 3277392991
Montagna 2018Montagna 2018 [3.595 Kb]

La canzone circolare

 

                                  AI REGIONALI - AI CIRCOLI

                                                                   
 
Carissim*,

come avrete già avuto modo di sapere, nei giorni scorsi abbiamo lanciato il progetto musical-ambientalista de "La Canzone Circolare", un brano nato grazie al contributo di Elio e Le Storie Tese, con l’intento di raccontare in musica come funziona l’economia circolare, il modello di sviluppo alternativo a quello lineare basato su una crescita illimitata ed esponenziale che non si pone minimamente il problema dell’equilibrio ambientale e sociale: una canzone in grado di raccontare il senso di qualcosa che pur avendo completato il proprio ciclo di vita non finisca, perché progettata e pensata per essere rimessa in circolo per produrre nuove soluzioni, nuova energia e nuova linfa vitale.

Vi contattiamo perchè siamo certi che anche tra voi si nascondono musicisti, musicanti o aspiranti tali che possono dare slancio al progetto.

Come? E’ molto semplice! Per aderire occorre:
1. Ascoltare i brani caricati all'indirizzo https:// canzonecircolare.legambiente. it/     
2. Prendere un pezzo delle canzoni già online o farsi ispirare da quello che raccontano
3. Realizzare una nuova Canzone Circolare, anche di breve durata, e inviarcela, meglio se corredata di un video per il quale va benissimo anche utilizzare uno smartphone. Potete farlo direttamente dal sito, utilizzando il modulo per l'upload o via email. 
4. "Nominare” altri amici musicisti affinchè proseguano la catena di Canzoni Circolari! 

Questa la call to action di Elio e le storie tese   

e questo il secondo pezzo cantato e suonato, tra gli altri, dai nostri presidente e direttore  


Pubblicheremo via via tutte le composizioni di artisti conosciuti o meno e i cinque che riceveranno più apprezzamenti sui social network (facebook e instagram) avranno l'opportunità di esibirsi durante la Circular Night, nell'ambito di un evento nazionale di Legambiente che si svolgerà il prossimo autunno.


Sperando sia tutto chiaro, non ci resta che attendere i vostri contributi e invitarvi a far "circolare" la voce diffondendo la richiesta anche fra i vostri soci. 

Per maggiori informazioni scriveteci all'indirizzo canzonecircolare @legambiente.it 

A presto e grazie! 
 
 
 
La Canzone Circolare
Legambiente Onlus
Via Salaria 403
00199 Roma
https://canzonecircolare. legambiente.it/  
canzonecircolare@legambiente. it